Tasse Dubai

tasse dubaiL'internazionalizzazione di un'impresa necessita di un'approfondita conoscenza del sistema tributario del mercato di riferimento. Dubai è sicuramente uno dei target più interessanti per molte PMI, a causa della sua posizione strategicamente accattivante e delle agevolazioni fiscali di diverso tipo.

Tra i vantaggi di fare impresa in questo Emirato, troviamo sicuramente il fatto che le tasse a Dubai risultano estremamente agevolate. In particolare, negli Emirati Arabi non esistono tasse sul reddito. Diverso è il discorso per le aziende petrolifere e per le banche, per le quali, nonostante tutto, la tassazione risulta essere poco influente. Per quanto riguarda le merci provenienti dall'estero, la tassa per l'importazione si concentra in un dazio doganale del 5% , ma potranno essere vendute, successivamente, senza nessun corrispettivo della nostra IVA.

Le tasse a Dubai sono uno dei motivi principali per cui questo mercato è in continua espansione. Gli Emirati Arabi, e in particolare quello di Dubai, hanno numerosi vantaggi dalla propria parte: una posizione strategica estremamente interessante, un mercato in continua evoluzione e settori d'interesse molto interessanti.

Dubai è il luogo ideale per le PMI  che producono beni di lusso, in particolare, abbigliamento, gioielleria e arredamento. Ma come è possibile finanziare attività pubbliche o governative, non essendoci praticamente tasse a Dubai? La risposta è molto interessante. L'Emirato trae la maggior parte dei propri profitti dalle estrazioni di petrolio (per questo motivo, oltre alle banche, sono tassate le compagnie petrolifere). L'Emirato, di conseguenza, trae il profitto necessario per il finanziamento delle attività pubbliche e governative dalle tasse versate dalle compagnie petrolifere e dai servizi finanziari.